Video della giornata del lancio di sito e associazione


Aggiornamenti

maggio 2020

In Tonino vigilato dalla polizia
Due documenti che fanno parte del fascicolo intestato a Tonino Spazzoli e conservato all’Archivio di stato a Roma. Il primo è la richiesta indirizzata al Prefetto di Forlì di radiazione di Tonino dall’elenco dei sovversivi, il secondo è la richiesta di reintegrazione nell’elenco.

In Aldo Spallicci
Lettera, fronte e retro, di Aldo Spallicci. Indirizzata a Zanotti (Aurelio?) è in originale e riporta due diverse versioni dell’epigrafe per Pippo Spazzoli. La famiglia seceglierà la prima.

marzo 2020

Nella sezione “Aldo Spallicci” l’originale di una poesia scritta nel 1928 da Spallicci esiliato a Milano. Firmata Spaldo è dedicata agli amici forlivesi Tonino Spazzoli, Balilla e Mario Santarelli, Aurelio Lolli, Giulio Vio e altri due non individuati come ringraziamento per l’invio di piadina e prodotti tipici romagnoli. Fu pubblicata sulla rivista “La piè” nel 1975 a firma Spallicci. Ha contribuito alle ricerche Gabriele Zelli, la traduzione è a cura di Radames Garoia e Marino Monti,  l’originale è in possesso di Antonio Spazzoli.

Nuovi pdf in “Il riconoscimento postumo”. Un opuscolo edito a cura della Provincia di Forlì. Il 2 giugno 1955  venne celebrato il Decennale della Resistenza e  fu scoperta la lapide dedicata proprio alla Resistenza nella sala del Consiglio Provinciale, ora Sala Nassiria. Il testo è di Piero Calamandrei che in quell’occasione tenne una bellissima orazione contenuta nel libretto.
Opuscolo su Resistenza e Repubblica
Discorso di P. Calamandrei

gennaio 2020

1. Intervista di Diego Bianchi a Sergio Giammarchi andata in onda durante “Propaganda Live” del 27 gennaio 2020, in “Il battaglione ORI Corbari-Casadei


2. Quattro nuove foto: una di Tonino durante l’addestramento a Milano (agosto 1917, con didascalia), in “Tonino alla Grande guerra“, una di Arturo e Aroldo nel 1940 in “Arturo“, e altre due di Tonino al confino a Pomarico in “Al confino” (con didascalie).
Foto concesse da Benedetta Guardigli.

dicembre 2019

Video della serata dedicata ad Arturo Spazzoli, tenutasi il 4 dicembre 2019 al Circolo Endas Tonino Spazzoli


tutti gli aggiornamenti qui


Le motivazioni delle due medaglie


Tonino Spazzoli – Medaglia d’oro al valore militare

Motivazione: Volontario della prima guerra mondiale, mutilato e pluridecorato al Valor Militare, fu nella guerra di liberazione organizzatore audace, sereno e cosciente e diede vita a diverse formazioni partigiane fedeli continuatrici delle più fulgide tradizioni. I più audaci colpi di mano, i più rischiosi atti di sabotaggio, le più strenue azioni di guerriglia lo ebbero primo fra i primi, di esempio a tutti per coraggio, valore e sublime sprezzo del pericolo. Arrestato una prima volta e riuscito ad evadere si arruolava in un battaglione partigiano continuando senza sosta nella sua attività che mai dette tregua all’avversario.

Caduto ancora nelle mani del nemico durante l’espletamento di una rischiosa missione affidata al suo leggendario coraggio, subiva sevizie atroci e martirii inenarrabili senza nulla rivelare che potesse tradire la causa. A compimento della sua eroica esistenza tutta dedicata alla Patria, cadeva sotto i colpi degli sgherri nemici che barbaramente lo trucidarono.

Romagna 8-9-1943 – Coccolia 19-8-1944


Arturo Spazzoli – Medaglia d’argento al valore militare

Motivazione: Giovane combattente della libertà partecipava con somma audacia e cosciente sprezzo del pericolo a numerose azioni di sabotaggio e ad audaci colpi di mano contro colonne nazifasciste catturando prigionieri e rilevanti quantità di armi e munizioni. Animo generoso non esitava ad affrontare il grave rischio di attraversare le linee nemiche per condurre in salvo numerosi militari alleati fra cui 5 Generali. Inquadrato successivamente in un battaglione partigiano prendeva parte ad aspri combattimenti distinguendosi per eccezionale coraggio, valore personale ed ardore combattivo. Durante un attacco da parte di rilevanti forze nazifasciste, sosteneva strenuamente disperata lotta, cadendo da eroe sul posto della mischia col sacro nome d’Italia sulle labbra. Del suo cadavere fu fatto ignobile scempio.

Romagna 8-9-1943 – Cornio di Modigliana 19-8-1944


La grafica della testata e le caricature presenti nel sito sono opera di Ettore Nadiani


Associazione Culturale
“Tonino e Arturo Spazzoli”
Via degli Spalti,3
47121 Forlì
Tel. +39 3488711727
e-mail associazionespazzoli@gmail.com